Blockbuster nel graffiti writing: cosa è? - disagian

Blockbuster nel graffiti writing: cosa è?

Graffiti Writing
on
14 Maggio 2021

Lo stile blockbuster all’interno del mondo dei graffiti è uno dei più diffusi ed è composto da lettere maiuscole di grandi dimensioni. La caratteristica più importante di questa tipologia di lettering è la facilità di lettura: l’obiettivo è lasciare impresso nella mente dell’osservatore il proprio nome (o comunque la sigla dipinta sul muro).

Graffiti Blockbuster

In confronto ad altre tipologie di graffiti writing, il blockbuster è stilisticamente più semplice da realizzare, ma questo non significa che richieda meno tempo o che sia rapido.

Possiamo vedere lo stile blockbuster come un modo utilizzato dai writer per far sì che le persone possano vedere e riconoscere il lettering anche da lunghe distanze: il fatto di eseguire lettere di dimensioni molto grandi, a volte enormi (anche oltre i due metri di altezza) permette anche all’osservatore più lontano di riconoscere la firma del writer.

Blockbuster-Praga

Una delle cose fondamentali quando si parla di questo stile è anche il luogo: eseguire un blockbuster su un muro alto due metri all’interno di una via larga 1 metro sarebbe sicuramente figo, ma non darebbe i risultati che ci si aspetta da uno stile del genere.

Un blockbuster alto magari 3 metri e largo 8 sulle pareti grigie dei viadotti che affiancano le autostrade sicuramente fanno più effetto: anche sfrecciando a 100km l’occhio cadrà su quelle gigantesche lettere situate a 200-300 metri di distanza.

Prova a pensarci, magari anche quando sei in treno: quante volte guardando fuori dal finestrino delle lettere gigantesche hanno catturato il tuo sguardo?

Ci sono poi anche altre due motivazioni per cui un writer, o una crew, decide di realizzare un lettering con questo stile: il primo per scrivere sopra a qualche altro pezzo e coprirlo (oppure semplicemente coprire delle scritte inutili), il secondo invece è per coprire totalmente uno spazio, evitando così che qualcun altro possa utilizzarlo.

Blockbuster-Vienna-1UP

Blockbuster graffiti: le caratteristiche di questa tipologia di writing

Il blockbuster style in italiano viene comunemente tradotto come STAMPATELLONE e la traduzione stessa ci dice perfettamente di cosa si tratta.

I lettering in blockbuster sono solitamente caratterizzati da grandi dimensioni, contorni netti, precisi e squadrati, quasi sempre composti da lettere in stampatello e realizzati con due colori, uno per il riempimento ed uno per le outline. Come sempre, si tratta di regole non scritte che possono subire piccole variazioni a seconda dello stile dell’artista: c’è chi aggiunge ombre trasformando le lettere in semplice 3D e c’è chi magari arrotonda leggermente gli spigoli.

L’obiettivo principale del writer è coprire in meno tempo possibile più spazio possibile e quindi la semplicità e la scelta del colore spesso sono fondamentali: lettere squadrate e colori fortemente coprenti come ad esempio il nero e l’argento.

Anche il mezzo utilizzato è fondamentale: sebbene la bomboletta aerosol sia sempre lo strumenti alla base del graffiti writing, quando si parla di blockbuster e magari di pareti di dimensioni enormi, ecco che vengono in aiuto due grandi amici: il rullo e la tanica di vernice

Blockbuster-3d-utrecht

Inventori dello stile blockbuster: Blade e Comet

Blade e Comet sono due veri pionieri del graffiti writing, due writer che dal 70 al 90 hanno realizzato più di 5000 pezzi, e sono anche le due persone a cui si associa la creazione dello stile blockbuster.

Verso la fine degli anni 70 i due writer decidono di lavorare in coppia con un grande obiettivo: conquistare le linee 2 e 5 di New York. In quei tempi la concorrenza era spietata ed erano decine i writer che tentavano di prevalere sull’altro con l’obiettivo di essere riconosciuti come “il vero king”.

Proprio in questa situazione, la perfetta combinazione tra i pezzi di Blade e lo stile semplice e pulito di Comet, diedero vita a qualcosa di nuovo e soprattutto qualcosa che li avrebbe aiutati ad emergere: lo stile blockbuster.

Blade-Comet-Blockbuster

Con una rapidità ed una semplicità fino a quel momento mai vista, i due iniziarono a coprire intere carrozze (whole car), riuscendo a volte anche ad utilizzare due mezzi a testa per scrivere i propri nomi. Questa idea permise finalmente a Blade di trovare uno spazio adatto alla sua visione di pezzi di grande dimensione, ma anche a Comet di riuscire a ritagliarsi uno spazio in un momento in cui il wildstyle stava iniziando a prendere piede.

Anche se negli anni successivi quasi la totalità dei blockbuster di Blade e Comet iniziarono a sparire a causa delle politiche di pulizia dei treni, dei rinnovi delle vetture e dell’arrivo di una nuova generazione con meno rispetto per gli spazi ed alla continua ricerca di prevalere sugli altri, ancora oggi questo stile è riconosciuto ed utilizzato da molti writer.

Blockbister-Rebell
TAGS
RELATED POSTS
disagian
MIlano

Ciao sono Gianluigi, ma la gente persiste nel chiamarmi Gianluca. Ho sempre viaggiato con l'obiettivo di farlo per passione e non per lavoro. Mi muovo alla ricerca di street art e bevo caffè e birrette nelle zone più urban delle città. Ho qualche match su Tinder, odio le candele e non credo negli ombrelli.

Un viaggio all'interno di street art, writing ed arte urbana
Ascolta il mio podcast
VAI AL PODCAST
Street art, Writing ed Arte Urbana
Ascolta Disagismi Urbani
VAI AL PODCAST
Iscrivi alla newsletter!
Consigli su cosa leggere, cosa vedere, dove viaggiare ed un piccolo resoconto su ciò che è successo nel mondo dell'arte urbana. Una volta al mese, se mi ricordo
ISCRIVITI
Cliccando su ISCRIVITI accetti di ricevere la newsletter di disagian (Leggi l'informativa completa)
No, grazie
Newsletterismi?
Se ami la street art, fidati, ne vale la pena!
ISCRIVITI
Cliccando su ISCRIVITI accetti di ricevere la newsletter di disagian (Leggi l'informativa completa)
No, grazie
TI PIACE LA
STREET ART?
SCOPRI I MURI CHE HO FOTOGRAFATO VIAGGIANDO
INSTAGRAM
TI PIACE LA
STREET ART?
SCOPRI I MURI CHE HO FOTOGRAFATO VIAGGIANDO
INSTAGRAM