Glasgow Street Art: tra murales e spazi urbani

La street art a Glasgow è parte del paesaggio urbano da diversi anni: con decine di opere sparse tra le sue vie, questa città è sicuramente tra le più interessanti quando si parla di arte urbana in Scozia.

Vediamo quindi cosa vedere a Glasgow quando si parla di street art e come organizzare al meglio una giornata in città alla ricerca di arte urbana.

Cosa è la street art? | Episodio 01 Disagismi Urbani | Street Art & Graffiti

Cosa è la street art? una domanda a cui non è sicuramente facile rispondere. Proviamo a capire oggi cosa si intende con questo termine e da dove ha origine il tutto

Street art a Glasgow: iniziamo

La street art a Glasgow è principalmente concentrata nel centro città e convive perfettamente con gli edifici tipici di questa zona. Qualche anno fa Glasgow è stata inserita tra le prime quattro mete della UK quando si parla di street art e con il senno di poi posso essere d’accordo, anche se la concorrenza è forte!

Glasgow Mural Trail – Una mappa per voi

Glasgow da diversi anno sta investendo nel muralismo urbano per cercare di trasformare le facciate anonime di alcuni edifici della città e di eliminare un po’ quel grigio cupo tipico di città dove il meteo tende a cambiare praticamente ogni due ore. Considera che il primo muro è del 2008 e durante la mia vista, ad Agosto 2023, stavano dipingendo un nuovo muro!

La Mural Trail di Glasgow è una bellissima iniziativa che ha permesso, ad oggi, la realizzazione di oltre venti diversi muri sparsi per la città. Si tratta di un percorso ideato e studiato dalla municipalità e dagli artisti per permettere agli abitanti, ma anche a chi visita la città, di camminare e scoprire le zone di Glasgow in maniera differente.

A questo indirizzo puoi trovare tutte le informazioni necessarie ed anche una bella mappa: https://www.citycentremuraltrail.co.uk/ per il resto, puoi scrivermi direttamente su Instagram o via mail e saprò sicuramente come aiutarti. Attenzione: alcuni muri sono stati oggi coperti, quindi prendi bene nota di cosa vuoi andare a vedere!

SWG3 Studio Warehouse di Glasgow: the place to be

Come sempre quando viaggio vado a cercare quella cosa unica, particolare, diversa, che mi permette di dire “ne è valsa la pena”. Per Glasgow è stato uno spazio chiamato SWG3 Studio Warehouse.

Si tratta di una vecchia yard di galvanizzatori che affianca una ferrovia ed un viadotto: uno spazio enorme di architettura industriale isolato dalla città, in periferia, ma che è stato perfettamente rigenerato.

Ad SWG3 sono disponibili diversi spazi, dai più grandi per i concerti, eventi e club ai più piccoli per fotografie, esibizioni artistiche o piccole mostre. Inoltre sono presenti spazi dedicati ad uffici, una caffetteria naturale, un bar, degli spazi per gli artisti… è il classico spazio contemporaneo rivalutato dove tutte le arti si plasmano in maniera perfetta.

Ogni anno all’interno del cortile dello spazi osi svolge un festival di arte urbana che coinvolge artisti da tutta Europa: camminando è possibile vedere decine di opere d’arte gigantesche. Street art e writing di enorme dimensioni convivono rendendo questo spazio unico, secondo me quello ASSOLUTAMENTE da visitare se ti piace la street art e sei a Glasgow!

Se passi di qua, ricordati di uscire dallo spazio urbano, attraversare sotto il viadotto e percorrere la strada che affianca la provinciale: lì troverai altri muri spec

Banksy Cut & Run: la mostra ufficiale

La mia visita a Glasgow è stata dettata principalmente da una cosa: la mostra ufficiale di Banksy dopo oltre 10 anni dall’ultima.

Attenzione: si parla di una mostra ufficiale, non di una mostra qualsiasi, tipo quelle che puoi vedere nella tua città.

Questa mostra è stata devastante. Al suo interno è stato possibile vedere da vicino i veri stencil utilizzati per creare alcune delle sue più importanti opere, con i colori delle bombolette ancora visibili. All’occhio più attento, come il mio, è stato possibile notare le imperfezioni, le sovrapposizioni, e le correzioni fatte in maniera grossolana perchè alla fine, quando si spruzza spray su uno stencil, il tempo è pochissimo e ci si deve arrangiare!

Nel percorso della mostra ho scoperto alcune cose che non conoscevo di Banksy; ad esempio: sapevi che uno dei suoi primi stencil sono state delle formiche giganti?

Ho avuto la possibilità di sfogliare il catalogo di Dismaland, una fitta al cuore perché mi ha ricordato quanto avessi cercato di andarci e non ci fossi riuscito per un problema economico (che con impegno e dedizione ho risolto!).

Purtroppo non è stato possibile scattare foto all’interno, ma ho una bellissima polaroid sfuocata che rimarrà tra i grandi ricordi dei miei viaggi!


Iscrivi alla newsletter e rimani sempre aggiornat*


Ogni articolo che trovi su questo sito è stato scritto esclusivamente con scopo informativo e divulgativo. L'obiettivo è documentare ciò che accade per le strade delle città e fornire degli strumenti per poter comprendere un fenomeno urbano presente in tutto il mondo. Per nessun motivo questo sito incentiva al vandalismo o all'illegalità: ogni attività al di fuori della legge è fortemente condannata dai creatori di disagian.it e sconsigliata.

ARTICOLI BELLI (FORSE)

RIMANIAMO IN CONTATTO
Quando saranno le prossime mostre? Cosa succede nel mondo della street art e dei graffiti? Una volta al mese riceverai un resoconto GRATUITAMENTE
RIMANIAMO IN CONTATTO