Cosa è una hall of fame nel mondo dei graffiti - disagian

Cosa è una hall of fame nel mondo dei graffiti

Graffiti Writing Street Art
on
14 Marzo 2019

Nel corso degli anni all’interno del mondo dei graffiti si è sviluppato un gergo molto specifico e di nicchia. Quasi sempre si tratta di parole di origine inglese come ad esempio “hall of fame”.

Cosa indica il termine hall of fame?

Una hall of fame, anche descritta come wall of fame, è un luogo dove molto spesso è possibile leggere la storia dei graffiti di una determinata città, o di una determinata crew.

Hall-of-fame
Una Hall of fame molo eccentrica

Quando si parla di hall of fame è importante ricordarsi che non tutti i muri si possono considerare così: la hall of fame non è una semplice murata, ma è uno spazio che la graffiti scene riconosce per la sua importanza, uno spazio dove le crew sanno di potersi ritrovare, poter studiare i pezzi dei propri compagni e poter affinare il proprio stile: la qualità è davvero alta. Possiamo dire che non bastano quindi dei singoli lettering per poter considerare uno spazio una hall of fame.

Solitamente si tratta di muri o viadotti lunghi centinaia di metri, luoghi nascosti nelle periferie poichè meno soggetti ai controlli, dove i king (I writers più famosi e con maggior esperienza) hanno lasciato nel tempo la propria tag ed i propri pezzi e dove periodicamente vengono organizzate delle jam session.

La cosa fondamentale da sapere è che il rispetto per le hall of fame delle crew non deve mai venire meno: un writer di una crew differente non può permettersi di pittare su un muro “non suo” senza essere invitato o averne ricevuto il permesso.

Ma come sono nate le hall of fame?

Una delle prime hall of fame di cui si trova traccia nei libri risale al 1980 circa e si trova chiaramente a New York: parliamo della hall of fame dell’East Harlmen.

Qui, Sting Ray, ebbe l’idea di creare un luogo dove chiunque potesse mostrare le proprie capacità ai passanti: fu a tutti gli effetti un visionario poichè creò la prima vera e propria galleria a cielo aperto dedicata solo a coloro che si destreggiavano in quella che veniva chiamata graffiti art.

East-Harlem-Hall-Of-Fame
La Hall of fame di East Harlem (Manhattan)

Ed in Europa abbiamo hall of fame?

Chiaramente anche in Europa abbiamo una grande storia di graffiti writing e di conseguenza sono tantissime le hall of fame sparse nelle città.

Purtroppo quella che viene considerata nei libri come la più importante a livello europeo, cioè quella in Dachauer Strasse a Monaco di Baviera, è andata perduta poichè distrutta nel 1989. Oggi potrebbe sembrare banale, ma in quegli anni non esisteva internet e quindi le hall of fame erano degli spazi che un writer doveva assolutamente visitare per poter migliorare il proprio stile.

Il graffiti writing si è evoluto in maniera diversa nelle città europee: si tratta di un movimento sempre legato all’utilizzo della bomboletta aerosol, ma è da sempre stato influenzato dalla cultura del luogo, la musica e soprattutto quel poco materiale che si riusciva a recuperare dagli states. Sono diversi i writer che hanno raccontato di aver effettuato un salto di livello nel proprio stile visitando Monaco di Baviera, città che a quei tempi era veramente un passo avanti.

East-Side-Gallery-Berlin
East Side Gallery di Berlino

In ogni città oggi è possibile trovare una hall of fame, bisogna solo cercare oppure domandare alle persone giuste: alcune sono più grandi e gestite da crew, altre sono più piccole e gestite da singoli writer.

Le più famose oggi in Europa sono la East Side Gallery di Berlino e la Aerosol-Arena di Magdeburg, chissà per quanto ancora esisteranno.

Aersolo-Arena-Magdeburg
Aerosol Arena di Magdeburgo – La hall of fame più importante in Europa
TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

disagian
MIlano

Ciao sono Gianluigi, ma la gente persiste nel chiamarmi Gianluca. Ho sempre viaggiato con l'obiettivo di farlo per passione e non per lavoro. Mi muovo alla ricerca di street art e bevo caffè e birrette nelle zone più urban delle città. Ho qualche match su Tinder, odio le candele e non credo negli ombrelli.

Un viaggio all'interno di street art, writing ed arte urbana
Ascolta il mio podcast
VAI AL PODCAST
Street art, Writing ed Arte Urbana
Ascolta Disagismi Urbani
VAI AL PODCAST
Iscrivi alla newsletter!
Consigli su cosa leggere, cosa vedere, dove viaggiare ed un piccolo resoconto su ciò che è successo nel mondo dell'arte urbana. Una volta al mese, se mi ricordo
ISCRIVITI
Cliccando su ISCRIVITI accetti di ricevere la newsletter di disagian (Leggi l'informativa completa)
No, grazie
Newsletterismi?
Se ami la street art, fidati, ne vale la pena!
ISCRIVITI
Cliccando su ISCRIVITI accetti di ricevere la newsletter di disagian (Leggi l'informativa completa)
No, grazie
TI PIACE LA
STREET ART?
SCOPRI I MURI CHE HO FOTOGRAFATO VIAGGIANDO
INSTAGRAM
TI PIACE LA
STREET ART?
SCOPRI I MURI CHE HO FOTOGRAFATO VIAGGIANDO
INSTAGRAM