Regole non scritte nel mondo del graffiti writing

Almeno una volta a settimana su Instagram qualcun* mi chiede se esistono regole nel mondo del writing. Questa cosa mi fa capire che molti ragazzi e ragazzi appartenente alla nuova generazione non è in grado di prendere iniziativa, andare a vedere qualche jam ed iniziare a farsi una piccola cultura domandando a writers più grandi; o forse ha troppa paura per farlo.

Cosa è la street art? | Episodio 01 Disagismi Urbani | Street Art & Graffiti

Cosa è la street art? una domanda a cui non è sicuramente facile rispondere. Proviamo a capire oggi cosa si intende con questo termine e da dove ha origine il tutto

Perchè si dice regole non scritte?

Il writing non è come una lezione di disegno o un corso online (per essere più contemporaneo): ancora oggi il writing è una storia da strada. E’ in strada che si apprendono le nozioni, è in strada che si sbaglia e si viene corretti (come nel caso dell’etichetta TOY) ed è in strada che si diventa migliori.

Quando si parla quindi di graffiti writing si deve parlare di “regole non scritte” poiché non esiste un libro su cui i “comandamenti del writing” sono scritti, ma tutto, sin dalle vecchie generazioni, è tramandato per via orale. Diciamo che si potrebbe parlare di tacita condivisione di alcuni dogmi.

E c’è da tenere sempre in considerazione che le regole possono cambiare di territorio in territorio ed anche con il passare del tempo, ma alcune sono fondamentali e non conoscerle potrebbe portarti a commettere errori gravi.

Le regole dei graffiti per evitare pessime figure

Devi sempre ricordarti che nel mondo del writing la conoscenza è sovrana, quindi avrai sempre da imparare qualcosa. Io ancora oggi pongo decine di domande ai writer più grandi, ma anche a quelli più giovani, perchè è sempre interessante conoscere i diversi punti di vista.

Se ti vuoi approcciare al mondo del writing e vuoi evitare di fare la figura dell* coglion* tieni quindi a mente queste 10 regole

  • Evita di scrivere su monumenti religiosi
  • Non snitchare (non fare la spia)
  • Non scrivere su superfici difficilmente ripulibili
  • Non scrivere sulle auto e gli scooter
  • Porta rispetto per chi è più grande e fa parte di questo mondo da più tempo
  • Non scrivere sopra ai pezzi/throw up/tag degli altri (eventualmente chiedi il permesso)
  • Non scrivere in hall of fame di crew che non conosci (eventualmente chiedi il permesso)
  • Non rovinare muri dedicati a writer deceduti
  • Non scrivere sopra muri di writer deceduti
  • Studia, leggi, ascolta

E chiaramente l’ultima cosa che devi ricordarti è: non farti beccare.


Iscrivi alla newsletter e rimani sempre aggiornat*


Ogni articolo che trovi su questo sito è stato scritto esclusivamente con scopo informativo e divulgativo. L'obiettivo è documentare ciò che accade per le strade delle città e fornire degli strumenti per poter comprendere un fenomeno urbano presente in tutto il mondo. Per nessun motivo questo sito incentiva al vandalismo o all'illegalità: ogni attività al di fuori della legge è fortemente condannata dai creatori di disagian.it e sconsigliata.

ARTICOLI BELLI (FORSE)

RIMANIAMO IN CONTATTO
Quando saranno le prossime mostre? Cosa succede nel mondo della street art e dei graffiti? Una volta al mese riceverai un resoconto GRATUITAMENTE
RIMANIAMO IN CONTATTO