Street art Brescia: ecco dove trovare i muri più belli - disagian

Street art Brescia: ecco dove trovare i muri più belli

Street Art Urban Travel
on
12 Settembre 2021

Anche Brescia negli ultimi anni sta investendo molto nell’arte urbana e sono diverse le zone della città dove poter trovare dei bellissimi murales.

La street art a Brescia ha un solo difetto: è diffusa in quartieri molto distanti tra loro, ma armandosi di pazienza ed organizzando bene il proprio itinerario, sarà possibile vedere alcune opere secondo me pazzesche.

Dall’altra parte mi sento di dire che è proprio questa distanza tra opere che rende la street art di Brescia unica: in questa città infatti l’arte urbana è stata utilizzata anche come mezzo per cercare di rendere più vivace la vita nei quartieri periferici e coinvolgere di più la popolazione.

Street art Brescia e graffiti writing

Brescia però non è solo caratterizzata da street art, ma anche il graffiti writing è diffuso tra le vie del centro e non: ti basterà camminare per incrociare delle tag e dei throw up.

Senza scendere però troppo nei dettagli, ecco di seguito i luoghi della street art e del writing che caratterizzano la città di Brescia e la sua periferia, gli eventi che si sono svolti durante gli anni e le associazioni che lavorano giornalmente per diffondere arte urbana nei quartieri di Brescia

Link Urban Art Festival

Dal 2016 al 2019 si sono svolte 4 edizioni del LINK Urban Art Festival a Brescia ed è soprattutto grazie a questo evento che la street art ha iniziato ad essere diffusa sul territorio bresciano e compresa ed abbracciata dai suoi abitanti.

Le prime edizioni del festival hanno permesso di coinvolgere quasi 30 artisti diversi provenienti da tutta Italia ed hanno ridato vita al quartiere Sanpolino. L’ultima edizione, quella del 2019, è stata invece una grande sorpresa per i cittadini: ben 3 interventi su altrettanti grandi muri.

Street-Art-Brescia-LINK

Sanpolino ed i piloni della metropolitana

Le prime tre edizioni del festival LINK si sono svolte presso il quartiere Sanpolino caratterizzato dal passaggio della metropolitana all’aria aperta.

Per dare vita alla sopraelevata, sono stati eretti centinaia di piloni grigi e quindi i ragazzi di LINK hanno deciso di creare quello che oggi viene considerato “museo a cielo aperto“.

Nelle varie edizioni tantissimi artisti sono passati da questi quartiere ed hanno lavorato su quei grigi piloni che rendevano piatto e monotono il paesaggio urbana: le opere ed i colori hanno trasformato il quartiere dandogli una nuova vita.

Tra gli artisti che hanno partecipato al festival e di cui potrete vedere le opere sui piloni della metropolitana troviamo nomi come: MrThoms, Giorgio Bartocci, Vesod, Macs, Yellow Fat Crew, SeaCreative, Wany, Etsom e tanti altri.

Qui il link per approfondire anche sull’associazione TRUE QUALITY che si occupa di organizzare il festival: LINK Urban Art Festival.

Villaggio Violino Brescia

Il Villaggio Violino si trova nella zona Ovest della periferia di Brescia ed è raggiungibile in Autobus. Questo quartiere viene spesso chiamato anche La Famiglia ed è un quartiere molto semplice, un tempo distaccato dalla città e totalmente dedicato all’agricoltura.

Presso il Villaggio Violini di Brescia si trovano alcuni muri che devi assolutamente vedere se sei appassionato di street art ed il primo che ti consiglio è ERA, di Vesod: una rappresentazione della cupola del duomo nel perfetto stile dell’artista (Ti dirò, uno dei muri più belli che ho visto nel 2021).

A pochi passi dal muro di Vesod, sempre in Piazza Don Giovanni Teotti, si può vedere l’opera di 108: della stessa grandezza, ma di impatto differente. Lo stile di 108 è meno immediato, ma la macchia nera che ricopre il muro dando vita a pensieri ed una nuova visione è una grande opera.

Il terzo muro del quartiere, infine, si trova presso la scuola Montale ed è opera di Camilla Falsini (Titolo dell’opera Mostro Gentile)

San Bortolomeo Brescia

Il quartiere San Bortolomeo si trova nella periferia nord della città di Brescia. Questo quartiere sembra un piccolo comune a parte, infatti fu ammesso alla città solo qualche anno prima del 1900.

Anche in questo quartiere possiamo trovare tre bellissimi muri di altrettanti artisti.

Il primo, in via Abbazia, è opera di Vera Bugatti e ritrae una donna con un bastone: pensa che questo muro nel 2019 è stato inserito da widewalls tra i 50 murales del’lanno più belli al mondo.

Senza spostarsi più di tanto, nella in pochi metri è possibile vedere gli altri due muri del quartiere: il primo di Luca Zamoc, dal titolo “Il Maglio” ed il secondo di Luogo Comune.

Lamarmora

Situato nella zona Sud di Brescia, il quartiere Lamarmora è da inserire in un itinerario alla ricerca della street art bresciana grazie alla presenza di un bellissimo muro di Saddo dedicato alla forza delle donne.

Il muro, un’opera in onore del calcio femminile Brescia, è un bellissimo esempio di forme e colori che ridanno vita ad una parete smorta.

Oltre a questo intervento, è possibile vedere la pavimentazione del campo da pallavolo ricoperta dall’opera di Taleggio e Giovanni dallo Spazio.

Si aggiunge infine il recente intervento sul muro dell’Associazione Artigiani di via Cefalonia ad opera di Vera Bugatti.

Street-Art-Brescia-Lamarmora-Saddo

Weik Via XX Settembre

In Via XX Settembre nel 2021 si è svolta una mostra del famoso writer/street artist/artista WEIK.

Sulla saracinesca di uscita del magazzino, WEIK ha voluto lasciare la propria firma, sempre con il suo classico stile, rappresentando il volto di Balla, una presenza importante per la sua storia all’interno delle sue mostre.

Street-Art-Brescia-WEIK

Altri muri a Brescia

Ci sono poi altri muri a Brescia che personalmente non ho avuto modo di vedere, ma ho recuperato tramite alcune ricerche online.

Il primo muro, di Emanuele Poki, si trova presso Museo Scienze Naturali Brescia ed è una bellissima testimonianza di fauna e flora presenti nel parco delle Colline e nel territorio bresciano.

Un altro muro si trova presso la cava di Botticino ed è opera della già citata Vera Bugatti: qui, sui muri della cava, è possibile vedere una bellissima storia che racconta l’implacabile trasformazione della natura.

Yellow Jam Brescia (Roncadelle)

Una della jam più interessanti della zona è sicuramente la Yellow Jam.

Ogni anno sono decine i writer della zona (e non) che si ritrovano nei pressi di via Cervi e ridipingono i muri della Tagenziale Sud. La zona è proprio a qualche centinaia di metri dal Villaggio Violino.

La jam, organizzata dalla YELLOW FAT CAP Crew è supportata dalla Montana, ed ogni anno si rinnova (o almeno ci prova), permettendo a sempre più writer di lavorare su centinaia di metri di muri.

Street art e writing a Brescia: risorse utili

Poichè non ho una mappa da lasciarti, ho preferito prepararti un elenco di risorse utili se vuoi approfondire il tema della street art e del writing a Brescia:

TAGS
RELATED POSTS
disagian
MIlano

Ciao sono Gianluigi, ma la gente persiste nel chiamarmi Gianluca. Ho sempre viaggiato con l'obiettivo di farlo per passione e non per lavoro. Mi muovo alla ricerca di street art e bevo caffè e birrette nelle zone più urban delle città. Ho qualche match su Tinder, odio le candele e non credo negli ombrelli.

Un viaggio all'interno di street art, writing ed arte urbana
Ascolta il mio podcast
VAI AL PODCAST
Street art, Writing ed Arte Urbana
Ascolta Disagismi Urbani
VAI AL PODCAST
Iscrivi alla newsletter!
Consigli su cosa leggere, cosa vedere, dove viaggiare ed un piccolo resoconto su ciò che è successo nel mondo dell'arte urbana. Una volta al mese, se mi ricordo
ISCRIVITI
Cliccando su ISCRIVITI accetti di ricevere la newsletter di disagian (Leggi l'informativa completa)
No, grazie
Newsletterismi?
Se ami la street art, fidati, ne vale la pena!
ISCRIVITI
Cliccando su ISCRIVITI accetti di ricevere la newsletter di disagian (Leggi l'informativa completa)
No, grazie
TI PIACE LA
STREET ART?
SCOPRI I MURI CHE HO FOTOGRAFATO VIAGGIANDO
INSTAGRAM
TI PIACE LA
STREET ART?
SCOPRI I MURI CHE HO FOTOGRAFATO VIAGGIANDO
INSTAGRAM